Benvenuto in PUMAlab

5 giugno 2020

Notizie:

Si comunica che il sistema di gestione delle pubblicazioni "PUMA - PUblication MAnagement" che ha terminato la sua funzione di servizio il 31 dicembre 2018,
rimanendo disponibile in sola consultazione e solo per alcuni Istituti "aggiornabile"  è ormai "dipendente" da vincoli hardware e software che ne limitano la possibilità di essere mantenuto nel tempo in sicurezza. Per questo si è provveduto a riscrivere una nuova versione software "PUMAX" aggiornata alle versioni dei sistemi operativi Unix correnti per garantire in tutta sicurezza il mantenimento nel tempo  dei dati raccolti.

Pertanto da oggi è stata sospesa la funzione di inserimento/aggiornamento dei dati in modo da permettere il loro trasferimento  (oltre 51500 documenti)  su una nuova macchina con la nuova versione del sistema "PUMAX" che andrà a sostituire il sistema "PUMA" attuale non più aggiornabile.

Al termine del trasferimento  "PUMA"  verrà chiuso e sostituito con  il nuovo "PUMAX" .

=================================================================

 PUMAlab si propone come strumento di supporto per gli utenti di PUMA.

PUMA realizza uno strumento controllato di auto-archiviazione dei risultati della ricerca (metadati e documenti digitali) raccogliendo l'esigenza diffusa e da molti condivisa di:

  • normalizzare il processo di raccolta dei dati, per depositarli un'unica volta;
  • controllare la qualità dei dati raccolti e dare autorevolezza e certificazione ai contenuti;
  • mantenere e aggiornare gli archivi e conservare nel tempo la disponibilità dei dati e dei servizi;
  • recuperare informazioni bibliografiche da archivi già esistenti nell’Ente o altrove;
  • gestire i diritti di accesso al documento digitale secondo la normativa sul copyright e assegnare un identificatore unico ai documenti;
  • ricercare e recuperare i documenti depositati;
  • creare liste bibliografiche ordinate per tipo, per anno, per autore, per gruppo, per commessa etc. a seconda delle esigenze;
  • ri-utilizzare gli stessi dati per servizi e applicazioni diverse (es. valutazione della ricerca, scambio dati con il CNR, repertori bibliografici dell'Istituto e/o del ricercatore, pagine web personali o di Istituto etc);
  • scambiare informazioni bibliografiche con sistemi interni ed esterni al CNR secondo protocolli standard (es. OAI-PMH);
  • aumentare la visibilità nazionale ed internazionale alla produzione scientifica (anche attraverso i motori di ricerca come Google Scholar etc.);
  • partecipare al movimento “Open Acces" rendendo disponibili quei documenti che a diritto possono essere distribuiti liberamente (via OpenAIRE (prima DRIVER, OAISTER) etc.).

Copyright 2011:
Joomla Templates by Wordpress themes free